giovedì 29 settembre 2011

Sulle laide precoci vie del meretricio


(Foto di Francesca Anita Modotti)


Qualche volta sei stata bella, nel tuo vestito di paglia e catrame, con le lische di pesce abbondanti sul cuoio o su fredde esperienze ammarate. Qualche volta sei stata salvata, dal digiuno, con la pancia piatta per lontani e perduti lidi o con gli esempi aperti ad ombrello, portati come si porta il cappello.  Sul vestito infilatoti a forza, con falsa disinvoltura, qualche volta hai condotto una guerra di sguardi e di occhi abbassati. Hai pianto, e le lacrime appese al naviglio hanno scoperto quale assurdo nasconde Milano. Hai pranzato, qualche volta hai pranzato. E nonostante questo hai conservato per me una pietanza. E lisciato un piatto nel ventre per offrirmene un giorno, casomai si fosse salvato del tempo dal nostro passato.  Qualche volta sei stata santificata, in panni bianchi e azzurri con velli di lana e piu’ sottili panni di lino. Con figli pescati dal torbido nulla, usciti dal luogo del sesso, da imeni sfondate a rovescio. Qualche volta sei stata macedone, altre volte a cavallo col seno mozzato. E tiravi di arco o cantavi al telaio. E cucivi e scucivi e parlavi e tacevi. Qualche volta hai sposato il primo cane bavoso, altre volte hai coperto le spalle di pelli pregiate. Sulle laide precoci vie del meretricio mi hai partorito, e di questo ti ringrazio. Qualche volta sei stata inutile,  ferma e muta sul confine del reame, con le torri di guardia e le sentinelle ritte e accese, o con i maghi bramosi e rinchiusi in sotterranei ciechi d’orgoglio. Qualche volta sei stata con me. Altre volte mi hai lasciato sognare da solo.

27 commenti:

  1. Da profana ti dico, che ti vedrei bene come paroliere..Hai mai pensato di mettere in musica quello che scrivi?

    RispondiElimina
  2. çArtemisia1984 in effetti un paio di centinaia di canzoni le ho anche scritte..

    RispondiElimina
  3. @sabrina ancarola fino ad ora cosi' e' successo.

    RispondiElimina
  4. Ecco, magari sto parlando con un autore famoso celato dietro a un nick! ;)

    RispondiElimina
  5. Io resto incantata dalle foto.
    (sulle parole, già sai)

    RispondiElimina
  6. ...ogni volta diversa all'apparenza...

    RispondiElimina
  7. @Artemisia1984 certo cara, in realta' sono Mogol.. :)

    RispondiElimina
  8. @sabrina ancarola benigna maligna o ne' benigna ne' maligna?

    RispondiElimina
  9. @amore immaginato sempre grazie alla grande Francesca Anita Modotti :)

    RispondiElimina
  10. @luisaluz e chissa' poi sotto com'e'.. :)

    RispondiElimina
  11. @amore immaginato il video del premio Celeste l'hai visto?

    RispondiElimina
  12. ....già... :-))) chissà...!!!!

    RispondiElimina
  13. Mi piacciono in particolar modo le ultime frasi.

    RispondiElimina
  14. Miracolo!!!! ( sono riuscita a postare).
    Grazie Luisa!!! -Chianda.

    RispondiElimina
  15. @Anonimo le sottolineeremo con l'evidenziatore nero... ;)

    RispondiElimina
  16. @Chianda Lu evviva! GRANDE LUISA

    RispondiElimina
  17. ahahahah...grazie a voi GRANDI AMICI :-)))

    RispondiElimina
  18. vuoi venire a raccontare storie sempre diverse, ogni notte...a me?

    RispondiElimina
  19. @Marta "alloggio vitto lavatura imbiancatura e stiratura"...? :)))

    RispondiElimina
  20. ah Totò...
    comunque a me le promesse non piacciono!

    RispondiElimina
  21. alle sette del mattino c'è più poesia

    RispondiElimina
  22. @Marta sono come le dichiarazioni: meno ne fai e meno risulti ridicolo quando devi ritrattare

    RispondiElimina