lunedì 18 luglio 2011

Pirandelliana, ma giusto un po'



(Fotografia di Francesca Anita Modotti)

Chiarchiaro posa gli occhiali d'osso sul tavolo per un attimo e subito col tavolo si confonde. Gli escono ali di legno dal dorso, gli arti sottili s'assottigliano ancor piu’ nella stoffa nera, che pende, pende e poi scivola. Il Tavolo-Chiarchiaro non si inchina, essendo egli non piu' Chiarchiaro, ma nemmeno piu’ il tavolo. Sorride aprendo un cassetto, e dal sorriso beffardo si ingoia il mondo. Il mondo lo riempie ed e' come se lo visitasse. Come se lo proiettasse. I coltelli li ha poco affilati, rispetto a come ci si immagina. Sono consumati, rugginosi, fragili. E anche le pezze, uno se le sarebbe aspettate piu' lise. Evidentemente, tavolo e Chiarchiaro, non erano poi cosi' puliti, da giovani, ne' cosi' curati . Intanto il mondo si proietta al soffitto e si osserva stupefatto. Si conta addosso giorni che non ricorda affatto, o che finge d'aver dimenticato. C'e' la spiaggia di maggio sul litorale adriatico. E due dita e un profilo e due occhi socchiusi. C'e' la pioggia di novembre fuori dal portone della chiesa, con la pelle candida di due ragazzini che per la prima volta raccolgono il cielo negli occhi. E ci sei tu, che mi abbracci e ridi, che mi culli come fossi un bambino, perche' bambino mi sento ogni volta che poggi la tua mano sul mio viso. Seguimi per questo assurdo mare, ti dico. Anche se ci sono giorni in cui e' chiaro come non sia piu', io, nessuna cosa che assomigli a quel passato.

22 commenti:

  1. forse è meglio assomigliare al futuro (Cinzia)

    RispondiElimina
  2. @Cinzia io sono un fan sfegatato del presente...

    RispondiElimina
  3. anche perchè è l'unica cosa possibile :)

    p.s. però a volte ho delle capacità divinatorie che mi fanno presagire eventi futuri che poi accadono (Cinzia)

    RispondiElimina
  4. Ciao Alpexex, io invece sono una fan del futuro proprio come Cinzia! Un bacione e buona giornata :)

    RispondiElimina
  5. @E. Cinzia veramente si dichiara per il presente, nel messaggio successivo. cmq tu sei giovane, alla tua eta' e' facile essere invaghiti del futuro perche' non si ha passato. io ci scrissi un romanzo, 20 anni fa.

    RispondiElimina
  6. Vivere il presente attimo per attimo,pensare poco al futuro e altrettanto poco al passato,anche se per quanto riguarda il passato predico bene e razzolo un pochino male!
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  7. ...non assomigliamo mai al passato. Viviamo e mutiamo. E il passato ritorna alla memoria sempre diverso da come è stato realmente, modificato dalla nostra mente a seconda delle esigenze, spesso a proprio uso e consumo...I ricordi sono solo un vago riflesso della vita che abbiamo veramente vissuto.

    RispondiElimina
  8. se penso troppo al passato,perdo anche il presente...ed il futuro intanto arriva senza che ci si renda conto..quindi..un bel respiro nel presente...ed un sorriso..di quelli belli che fanno occhi e labbra insieme..da dedicare di tanto in tanto a ciò che è stato .

    RispondiElimina
  9. certo il presente è adesso e tutto il resto non esiste ma è innegabile che siamo anche quello che il passato ci ha reso.tutta via è sbagliato vivere perennemente di rimpianti distraendosi dalle possibilità che invece ci condurrebbero chissà dove. ecco, anche se sono decrepita ancora non ho perso la curiosità di vedere cosa c'è dietro l'angolo (Cassandra)
    p.s. prevedo delle incredibili e inutili cazzate quali incontrare persone che non vedo da secoli

    RispondiElimina
  10. @Lilith nn ti lamentare! io, certe notti, sparlo bene e rotolo male! :)))

    @luisaluz ...tanto che, a ben vedere, uno comincia anche a dubitare che il passato sia fatto di una sostanza arcigna piuttosto che di qualcosa di mutevole, plasmabile. se la realta' e' una produzione collettiva, del resto, perche' non dovrebbe esserlo il passato?

    @soleilinside gia'... che e' stato? :)

    @Cassandra tipo...? Paride e Priamo?

    RispondiElimina
  11. scemo :( (indovina chi sono?)

    RispondiElimina
  12. cosi', a occhio, quella che tira sfiga.......

    RispondiElimina
  13. ....già...è così....Il passato fa parte del presente e non è immutabile...

    RispondiElimina
  14. @luisaluz in completo accordo.

    RispondiElimina
  15. il tavolo é abbastanza vecchio per perdersi e trasformarsi in altro. già ai giovani piace il futuro...veroverovero

    RispondiElimina
  16. sembra una lotta contro ed a favore della metamorfosi

    RispondiElimina
  17. @Pcchio.o io i giovani non li sottovaluto. una volta una ragazzina mi ha detto "meglio fare casino che fare futuro". la penso come lei, o quasi.

    RispondiElimina
  18. @Marta la metamorfosi, in effetti, mi sa tanto di lotta.

    RispondiElimina
  19. consapevolezza, con quella penso sia possibile metterla in tasca ai tre tempi

    RispondiElimina
  20. @sabrina ancarola diobono, mi pare d'avere le tasche bucate...

    RispondiElimina